Vi è mai capitato di avere l’impressione di conoscere già un certo luogo per poi scoprirne, con un certo stupore, un dettaglio di non secondario interesse? Per capire con precisione cosa intendiamo, provate a fare un esperimento con noi: forse riusciremo a sorprendervi! Per prima cosa, focalizzate l’attenzione su quella zona dell’Italia che dalle elementari alle medie, più di una volta, ci hanno presentato come “Alto Adriatico”. Ora, su una qualsiasi mappa, andate a scovarla; per chi non abita o frequenta quel territorio, probabilmente il primo elemento a balzare agli occhi sarà notare la speciale affinità che proprio qui, in questa porzione di nord-est, sembra innescarsi tra la terra e l’acqua. Sì, la presenza di bacini, di lagune e di numerosi canali dall’andamento sinusoidale resta una delle peculiarità e delle magìe del Veneto. Zoomando ancora, tra due poli di inesauribile attrazione per generazioni di viaggiatori e curiosi -Venezia ad ovest, Trieste ad est- potrete localizzare Bibione (Ve). In molti la conoscono e frequentano soprattutto nella bella stagione. Ed è facile capire il motivo: non c’è solo un dato numerico – 12, tenetelo a mente!- ma anche un aspetto di notevole fascino, apprezzato dai patiti della tintarella. Bibione infatti, vanta (eh sì, in questo caso un po’ di vanto ci sta tutto!) un arenile di sabbia dorata esteso per circa 12 chilometri di lunghezza, con una profondità media 400 metri; in altre parole tanto, tanto spazio “orientato verso Zenith”, condizione che comporta un’esposizione solare costante, dalla mattina alla sera. Sembrerebbe già abbastanza, non è vero? Eppure, come promesso, c’è qualcosa di più che potrebbe esservi sfuggito. Fino ad oggi, almeno.

E’ tempo di belle scoperte, a Bibione-BibioneTerme-02

Bibione Thermae: vasca termale esterna

E’ tempo di belle scoperte, a Bibione-BibioneTerme-00

Bibione Thermae: vasche termali al coperto

Bibione Thermae: i benefici dell’acqua termale, tutto l’anno
Racchiuso tra un ampio tratto di costa e una scenografica pineta, sorge Bibione Thermae, una struttura all’avanguardia nata per sviluppare le proprietà dell’acqua termaleipertermale, medio minerale, alcalina bicarbonato sodica fluorata– di Bibione. Dalla sorgente, localizzata solo a pochi metri dalla spiaggia, quest’acqua sgorga con una temperatura media di 52°C! Impiegata nelle terapie otorinolaringoiatriche e consigliata come supporto per un ampio spettro di patologie, questa eccezionale risorsa naturale confluisce nelle varie piscine, all’aperto o al chiuso, nel centro termale; spesso sono in relazione tra loro. Dotate di idromassaggi e giochi d’acqua, tali vasche sono il fiore all’occhiello del complesso che comprende un centro wellness e una SPA.

E’ tempo di belle scoperte, a Bibione-BibioneTerme-01

Bibione Thermae: area wellness

E’ tempo di belle scoperte, a Bibione-BibioneTerme-03

Bibione Thermae: area wellness

E qui è possibile trovare esattamente quell’ universo di benessere evocato dalle parole “wellness” e “SPA”: dalle saune finlandesi alle saune più leggere, dalla biosauna alle erbe al polarium, da tante tipologie di bagni (come quello alle erbe, l’ipersalino e l’irrinunciabile bagno turco) alle varie docce emozionali (docce tropicali, docce scozzesi, docce a cascata) fino ai trattamenti di haloterapia, da provare all’interno della “cabina salina secca”. In effetti questo aspetto di Bibione merita di essere conosciuto e provato, non credete? Vogliamo aggiungere anche “la ciliegina sulla torta”: quanti, in viaggio a Venezia, Trieste o nella stessa Bibione, oltre a ritemprare corpo e spirito a Bibione Thermae e in spiaggia, avessero desiderio di immergersi nella natura, troveranno qui un (altro!) indirizzo interessante. E’ l’area di tutela paesaggistica regionale Valle Grande, una suggestiva laguna attorno al centro abitato, i cui 360 ettari di canneti, specchi lacustri, boschi e bacini sono attraversati da percorsi ciclabili e pedonali. Davvero niente male!

__
LE TERME DI BIBIONE
Dove: Via delle Colonie 3 – 30020 Bibione (Venezia)
In auto: Uscita di Latisana dall’autostrada A4 Trieste-Venezia. Seguire le indicazioni per Bibione.
In treno: Stazione di Latisana-Lignano-Bibione nella linea Venezia-Trieste. In stazione utilizzare i bus dell’ATVO per Bibione.
Quando: Aperto tutto l’anno
Contatti: info@bibioneterme.it| Tel.: 39 0431 44 11 11 | Fax.: 39 0431 44 11 990
Social: Facebook | Google+ | Hashtag ufficiale #Bibionethermae