1965 – 2015 mezzo secolo di avvenimenti e  rivoluzioni!

Assistiamo all’avvento della plastica come materiale industriale e “nuova frontiera” anche nel campo della moda, del design e dell’arte. Nasce internet, la Apple, l’Iphone, Microsoft e Facebook, ascoltiamo Woodstock cade il muro di Berlino.  Nella storia del Design e dell’Architettura lascia un vuoto la scomparsa di una mente illuminata e  assolutamente visionaria nella la sua modernità: Le Corbusier

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

Le Corbusier 1887 – 1965

Architetto, urbanista designer, pittore e scrittore Le Corbusie  muore  il 27 agosto del 1965 e nello stesso anno Cesare Cassina acquista i diritti degli arredi firmati da Le Corbusier, Jeanneret e Perriand in un periodo storico in cui arredi dall’estetica così asciutta e pulita, in una parola “rivoluzionari” non avevano ancora ricevuto il consenso del grande pubblico, una sfida importante  che vede oggi e per tutto il 2015  la celebrazione di una delle collezioni più significative della storia del design contemporaneo.

Il successo della collezione durante questi cinquant’anni è dovuto a due fattori intrinsecamente legati fra loro: la stretta collaborazione fra l’ufficio tecnico Cassina e la Fondazione Le Corbusier insieme agli eredi di Perriand e Jeanneret . Ma soprattutto una continua analisi del pensiero dei tre designer rispetto l’evoluzione tecnica/scientifica ottenuta fino ad oggi.

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

Chaise lounge à réglage continu 1928 – Cassina 1965

E’ per questo che i progetti della collezione LC I Maestri non sono stati stravolti ma migliorati ed attualizzati per restare sempre al passo con i tempi senza dimenticare mai il pensiero che li ha concepiti. Scegliendo Cassina, Le Corbusier ha riconosciuto la capacità industriale dell’azienda italiana a livello internazionale.

Fra i temi più cari a Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand vi era la natura, intesa come ricerca costante della connessione fra uomo e natura nell’architettura e nell’urbanistica. Oggi l’interpretazione di questo pensiero per Cassina sta nello studio dei processi industriali adoperati dai suoi fornitori nella produzione e nello smaltimento delle strutture cromate.

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

CASSINA_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_eco friendly


Cassina ha preso la consapevole decisione di utilizzare solo cromo trivalente nel processo di produzione delle strutture della Collezione LC, un’alternativa sicura e con una tossicità considerabilmente più bassa rispetto al cromo esavalente grazie ai livelli di concentrazione più bassi, meno emissioni nell’aria e, di conseguenza, meno rifiuti tossici.

Cassina potrà quindi garantire processi di produzione più sicuri non solo per questa collezione entro la fine del 2015, ma a seguire anche per tutta la collezione di Cassina nel prossimo futuro.

La decisione del marchio di eliminare il cromo esavalente sarà applicata a tutte le fasi del ciclo produttivo, inclusa la concia delle pelli che diventeranno totalmente organiche. Nell’eliminare questi agenti chimici tossici, l’impatto negativo sull’ambiente sarà notevolmente ridotto.

Sarà inoltre introdotto un nuovo tessuto morbido, che assomiglia alla pelle ma che è realizzato da una combinazione di poliestere e poliuretano. Questo tessuto in microfibre ha un impatto minore sull’ambiente perché è prodotto senza coloranti con solventi o a base di metalli, utilizza il 70% di acqua in meno e genera 35% meno CO2 nel processo di produzione.

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

CASSINA_LC9_Charlotte Perriand_LC Collection_group_1

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

CASSINA_LC Collection_trivalent chromium plated tube_nuances

La ricerca storica svolta da Cassina, la Fondazione Le Corbusier e gli eredi dei co-autori, ha portato a una serie di upgrade di prodotto per la Collezione LC con l’obiettivo di scoprire lo spirito autentico del progetto. Cassina presenta una palette di colori rivisti per le strutture della collezione che aggiornerà le nuance originariamente identificate da Charlotte Perriand nel 1978. Le nuove tonalità sono state scoperte durante l’analisi dei modelli degli archivi e dei musei. Le strutture color bordeaux e ocra saranno sostituite dal marrone, avorio e fango, mentre le tonalità dell’azzurro, del verde e del grigio saranno leggermente modificate.

Il color basalto invece viene eliminato tranne per i modelli Villa Church così come il nero opaco viene eliminato per la scocca della chaise-longue LC4 che resterà solo nella versione cromata. Un’altra novità è un cinturino del poggiatesta elegante con una lavorazione artigianale di selleria che segue l’esempio della LC4 CP, un omaggio di Cassina a Charlotte Perriand in occasione della Collezione Icônes 2014 di Louis Vuitton, per la chaise-longue LC4.

Cassina_anniversario_LC Collection_Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_

CASSINA_LC7_Charlotte Perriand_LC Collection_organic leather_black – Le Corbusier Pierre Jeanneret Charlotte Perriand_Waterborn_eco frendly_beige_detail

Cassina celebra il cinquantesimo anniversario della Collezione LC, disegnata da Le Corbusier, Jeanneret e Perriand, che ha segnato l’avvio della Collezione Cassina I Maestri.