Ho una passione per quelle che chiamo “linee botaniche”. Per quanto non sarei capace di far sopravvivere una innocua piantina per più di una stagione, trovo incantevoli i disegni della natura e la capacità di reinterpretarli. Il mio incontro virtuale con la protagonista del Buy Buy Baby di oggi è avvenuto per caso, quando ho scoperto un motivo di felci stampato su una pochette. Non saprei distinguere più di una decina di piante al mondo, ma l’eleganza assoluta delle felci non mi lascia indifferente.

Pochette fatta a mano danilla Bag motivo felci

Pochette disegno felce in cotone stampato a mano.

Ma vedeste tutta la collezione delle creazioni di Daniela Monasterio, pescarese, architetto, artigiana e delle sue Danilla Bag. La natura è la sua più grande ispirazione nel creare borse eco-friendly, realizzate a mano una per una, con stampe atossiche e timbrini realizzati a mano. Cosa si potrebbe chiedere di più?

Ma è Daniela stessa a raccontarci del suo brand.

Daniela Monasterio

Daniela Monasterio.

Cosebelle Magazine: Come nasce una Danilla Bag? Qual è il tuo processo creativo e quanto tempo ci vuole per realizzare una borsa?

Daniela: Non ho un processo creativo standard, le idee vengono così, all’improvviso, mentre faccio la spesa o mentre gioco con mio figlio, allora prendo il mio quadernetto e scarabocchio quello che improvvisamente la mia mente ha già creato, e si, perché se non lo faccio, addio idee. Ma non sempre quello che immagino riesco a realizzarlo: dallo schizzo devo tirar fuori un disegno ben più chiaro e preciso che poi verrà sagomato su una mattonella di linoleum, che sarà il timbro vero e proprio. A questo punto iniziano le varie prove, ritocchi e ristampe sono di normale amministrazione.

Questa è sicuramente la fase più lunga nella realizzazione di una danilla bag, ed in base la tipo di disegno, ci possono volere anche giorni per arrivare ad un pannello di stoffa decorato e pronto per essere cucito. Le fasi successive sono molto più fluide, perché per le mie borse ho scelto di utilizzare forme semplici e pulite, l’attenzione deve essere tutta sui disegni.

Pochette giardini 7

Pochette disegno giardini segreti.

mini pouches danillabag

Mini pouches stampate a mano.

maxibag pizzo danillabag

Maxibag fantasia pizzo.

CB: Artigianalità ed ecologia sono le parole chiave del tuo lavoro. Cosa vuol dire per te occuparsi di ogni singolo aspetto di una propria creazione? E quanto è importante lavorare nel rispetto della natura?

D: Per me è normale avere rispetto della natura, questo da sempre, sono stata educata così. Adoro perdermi nei suoi infiniti paesaggi, mi riempie il cuore e mi mette in pace con me stessa. Mi piace sapere che i colori che utilizzo sono privi di solventi e sono a base di acqua, mi piace utilizzare stoffe di recupero o di fine produzione perché anche con gli scarti più piccoli è possibile creare qualcosa. Mi piace sapere che il mio è un lavoro eco-friendly. E poi la natura è anche la mia prima fonte di ispirazione, rispettarla mi sembra doveroso.

Ho scelto di occuparmi di ogni aspetto del che gira intorno alla mia attività creativa, perché mi piace occuparmi di grafica e fotografia, fanno parte del mio percorso di studi (diploma artistico e laurea in architettura), e perché mi piace studiare cose nuove come il marketing e il personal branding, molto stimolante.

pochette archetti danillabag

Pochete archetti stampata a mano.

maxibag pistilli danillabag

Totebag pistilli.

CB: Un tema che ci sta molto a cuore, cioè il legame tra web e creatività: quali sono i tre elementi chiave da tenere sempre a mente se si cerca il proprio spazio nel web con una attività creativa?

D: La creatività, quella 2.0, non significa solo saper fare con le mani. Il web ci dà una possibilità in più, grazie soprattutto ai social network, ma non basta iscriversi per trovare nuovi clienti.  Bisogna sicuramente avere un prodotto originale: sono convinta che nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma (cit.) e infatti, non è che ho inventato la stampa a mano su stoffa, le ho solo dato uno stile.

Bisogna cercare di tirar fuori la proprio personalità, bisogna trasmettere passione e ricordarsi che la vera ricchezza, in un modo dove tutti si assomigliano un po’, è la singolarità, l’unicità.

E poi mai dimenticarsi di fare belle foto: sul web si legge poco, ma si guarda tanto, la comunicazione visiva vince su tutto, senza se e senza ma.

CB: La nostra domanda di rito: cosa è una Cosabella per te? 

D: Facile, il mio bimbo Matteo, 2 anni e mezzo di puro amore <3

Per acquistare le Danilla Bag visitate il suo shop ufficiale su A Little Market, ma potete anche incontrarla di persona il 19 e 20 Settembre a Foligno durante il Weekhand