Che la Natura sia sempre stata fonte inesauribile di ispirazione per creativi di ogni genere non è un mistero, ma il talento vero aggiunge una reinterpretazione così personale e unica che, ve lo dico con passione, sarà quasi come riscoprire un mondo nuovo, quasi parallelo. Oggi guardiamo la Natura con gli occhi di Martina che col suo Kairòs Lab ha trovato un nuovo modo di giocare con le forme naturali combinando ceramica e metallo. Martina crea con le sue mani gioielli e complementi d’arrendo dalle forme sinuose, i colori brillanti e in ognuno dei suoi pezzi infonde la sua visione personale della natura che la circonda. Potete riconoscere forme marine, l’azzurro dell’acqua, foglie, simmetrie e cesellature accurate per pezzi unici. Ma è Martina stessa a raccontarci il suo mondo, quel momento giusto, opportuno, il kairòs per l’appunto, in cui nasce l’idea di una cosa bella.

KairòsLab_Cosebelle_1

Cosebelle Magazine: Nella tua presentazione scrivi: “attraverso il metallo e la terra cerco in qualche modo di intrappolare l’essenza della Natura” e dichiari il tuo amore per le forme e colori naturali. Come è nata questa passione?

Martina Kairos Lab: La Natura mi attira come una calamita: amo osservarla, fotografarla e ogni tanto “raccolgo cose”, sopratutto se mi trovo in un bosco o al mare… sul fondo della mia borsa ci sono piccoli tesori: conchiglie, sassolini e legnetti! Questa passione mi ha spinta a intraprendere gli studi in Scienze Biologiche, per capire meglio quei meccanismi che stanno alla base di tutta la sua bellezza, della perfezione e l’eleganza, in perfetto equilibrio.

KairòsLab_Cosebelle_6 KairòsLab_Cosebelle_7 KairòsLab_Cosebelle_2

CB: Crei gioielli, ma anche ceramiche per la casa che possono essere complementi d’arredo o oggetti d’uso. Come si sviluppa il lavoro creativo dietro ogni pezzo?

M: Spesso creo d’impulso, secondo l’ispirazione del momento. Capita che vedo una forma, un colore e lo rielaboro in un gioiello o in una ceramica. Questo rende la mia produzione molto eterogenea, anche se ultimamente sto riscoprendo l’utilità dello studio preliminare di un oggetto, del concetto che sta alla base, l’idea intorno alla quale si sviluppa un progetto. Credo in qualche modo di stare crescendo da qual punto di vista, prendendo più consapevolezza di quello che voglio creare.

CB: Metallo e ceramica i materiali che prediligi. C’è qualche altro materiale ti piacerebbe imparare a lavorare e che progetti di utilizzare in futuro?

M: In questo periodo sto prevalentemente cercando di focalizzarmi proprio su di essi, perché per me è facile “cambiare direzione” e se dovessi fare tutte le cose che mi ispirano non riuscirei a specializzarmi bene in nulla! Però mi attira molto la lavorazione delle perle al lume e in vetro soffiato, e anche la resina secondo me ha del potenziale, devo solo scoprire quale.

KairòsLab_Cosebelle_3 KairòsLab_Cosebelle_8 KairòsLab_Cosebelle_9

CB: Sei la vincitrice per la sezione arredamento de “Il trampolino dei creatori”, il concorso indetto da A Little Market per votare i migliori crafter della piattaforma. Quanto conta per un creativo il momento del “riconoscimento esterno”?

M: Penso sia fondamentale avere un feedback positivo da chi ci sta intorno, in primis dalle persone a noi care… il sostegno per noi creativi è importante, perché ci da la carica per continuare lungo la nostra strada e superare talvolta quei momenti “di stallo” che tutti passiamo. Quindi è stata proprio un’emozione grandissima aver vinto questo concorso, sopratutto con un materiale che ho iniziato a lavorare da poco e che mi sta dando grandi soddisfazioni.

CB: Una Cosabella?

M: Solo una?!? Non riesco a scegliere quindi direi… la Natura.

KairòsLab_Cosebelle_4 KairòsLab_Cosebelle_5 KairòsLab_Cosebelle_10

Potete acquistare le creazioni di Kairòs Lab nel suo shop ufficiale su A Little Marke Italia.