CXC_borsetta-00

Le mercerie sono negozi magici che odorano “di una volta”.  Nei grandi cassetti di legno i bottoni hanno tutti i colori delle caramelle. I nastri suonano musica come le sirene. E c’è sempre una cesta di occasioni da non lasciarsi scappare.

La storia di questa borsetta inizia nella cesta “Ultimi pezzi” di una fornita merceria di Torino. Circa un metro e mezzo di nastro decorato e tullettato color pesca mi ha strizzato l’occhio ed io non ho saputo dirgli di no. Tornata a casa, il nastro pesca ha trovato subito una buona compagnia con un pezzetto di stoffa di velluto della collezione Missoni Home che mi aveva sedotto mentre curiosavo tra gli scampoli ad 1 Euro in vendita da un tappezziere stanco che aveva deciso di cambiar vita. Ha voluto unirsi con loro anche una striscia di eco-pelle azzurra trovata sul fondo dell’armadio nella casa al mare dei parenti di mio marito. Un avanzo di cotone rosa con cui la mia mamma aveva cucito un vestito alla mia bambina. E qualche centimetro di nastro a strappo, uscito fuori dalla borsa del cucito appena l’ho aperta. Una bella brigata di orfanelli a cui dare una famiglia creando qualcosa di nuovo per l’arrivo della bella stagione, senza dimenticarsi della lunga storia alle loro spalle.

Ecco passo passo spiegato come ho usato tutto questo per realizzare un borsa primaverile per la mia bimba!

Per prima cosa ho applicato (stirandola) della teletta adesiva sia sul velluto sia sul cotone. Questo accorgimento mi ha permesso di disegnare e tagliare la stoffa più facilmente e limitare lo sfilacciarsi della stoffa.

CXC_borsetta01

Poi ho disegnato su carta la sagoma della borsa, l’ho ritagliata e ricalcata sulla stoffa. Ho così ottenuto 4 sagome della stessa dimensione (più o meno!). Prima ho cucito una sagoma del velluto con una sagoma del cotone per foderarlo. Poi ho applicato sul cotone dei cuoricini che ho ritagliato dal nastro a strappo. Ho ripetuto questa operazione per l’altra sagoma di velluto. Ed infine ho cucito le due insieme e fissato il nastro come tracolla. Non serve che sia un lavoro di precisione, l’importante è che sia fatto con amore.

CXC_borsetta02

Per decorare il fronte della borsa, ho ritagliato dalla striscia di ecopelle una stella e l’ho applicata con del Vinavil (basta cucire!).

CXC_borsetta-03

Se tutti questi passaggi vi demoralizzano e l’idea di cucire per un paio di ore non vi alletta…la borsetta di primavera potete sempre acquistarla! Per esempio di Easy peasy, un marchio francese, colorato, eco-friendly e “facile, facile”

Scopri altre COSEBELLE PER COSIPICCOLIqui!
__
Articolo a cura di @mammadifilippo, cacciatrice di cose belle per pance molto grandi e bimbi molto piccoli. Seguitela anche sul blog Maternity Leave, su Facebook e su Pinterest.