Whiplash.

Di Whiplash si è detto di tutto. Soprattutto si è detto tutto in risposta a Goffredo Fofi che da Internazionale ha accusato (o semplicemente criticato) il film paragonandolo a una favola per gonzi di destra.

whiplash_indovinachivieneacena_cosebellemagazine_02

Questa è la storia di un ragazzo che fin da piccolo sa di essere predestinato a diventare un musicista jazz. Conosce a memoria ogni battuta di ogni pezzo dei grandi del genere e sogna un giorno di arrivare su in cima. Per farlo non si piange troppo addosso. Sa che dovrà faticare, sa pure che è inutile perdere tempo con una storia d’amore se questa ti distrae dal tuo traguardo (ehm…) sa che bisogna essere disposti a tutto per farsi notare dal proprio mentore, che è un tipo che principalmente strilla e ti fa sentire una merda.

whiplash_indovinachivieneacena_cosebellemagazine_01

Se ancora non avete capito in che modo questo film è adatto a Indovina Chi Viene A Cena ecco svelato il motivo della scelta: Whiplash è il racconto del lavoro sulla disciplina di chi sa che per arrivare dove vuole arrivare si deve fare un mazzo tanto. Come gli chef: le storie di chi ha fatto del lavoro in cucina la propria vita sono storie di abnegazione e dedizione totali.

Ma -ricordate, questa è una rubrica semiseria- Whiplash è anche il film che mi ha fatto capire una grande verità: un grande batterista, uno che riesce per dieci minuti di fila a battere quelle bacchette con veemenza (assumendo anche l’espressione che vedete qui sopra) sarà, per forza di cose, un grandissimo esperto di zabaioni. E quindi ecco a voi la ricetta.

Esercitatevi, con disciplina.

ZABAIONE

Ingredienti
4 tuorli d’uovo
8 cucchiai di Marsala
100 gr di zucchero

Sbattiamo le uova con lo zucchero come se non ci fosse un domani, quando è bello spumoso aggiungiamo il marsala un cucchiaio alla volta. Mettiamo la crema a bagno maria e continuiamo a sbattere con la frusta fino a che il composto non è bello denso e gonfio.