Sadside Project, Voyages Extraordinaires

Sadside Project.

Oggi è il giorno di partenza per un viaggio straordinario. I Sadside Project hanno iniziato la loro avventura discografica nel 2011, con “Fairy Tales“, e si sono ritrovati presto spalla al tour italiano di Joe Lally dei Fugazi. Non solo, hanno aperto alcune delle più importanti date del WOW tour dei Verdena, dove la bassista Roberta Sammarelli si è unita a loro sul palco in diverse occasioni. È questo l’affascinante background che li ha portati a salpare per “Voyages Extraordinaires”. Questo è il nome dell’ultimo disco del duo romano, in uscita proprio oggi per Bomba Dischi. Le sonorità garage rock degli esordi sono state lasciate quasi completamente sulla terra ferma del passato, per aprirsi verso orizzonti con tinte molto più folk.

Sadside Project, Voyages Extraordinaires

Si parte “ventimila leghe sotto i mari” accompagnati dalle voci del Capitano Nemo e del Professor Aronnax, “Nautilus” inizia con un dialogo tratto dal film ispirato al famoso romanzo di Jules Verne e continua con la sua melodia semplice e festosa. “Voyages Extraordinaires” è un forziere pieno di preziose storie: d’amore (la bella “The Dock”, qui in anteprima, e “Third Class Heart Party”), d’estate, vino e pranzi in famiglia (“Summer Singing Collective”), di viaggi nello spazio (“Interstellar”) e di una volpe che ruba ai ricchi per dare ai poveri (“Sherwood”). Un libro illustrato (l’artwork esce dagli acquerelli del fiabesco Pietro Nicolaucich) dai colori sgargianti che ha il suono di un sacco di strumenti: dalla cornamusa alle chitarre, dal violino alla tromba, dall’ukulele alla batteria. È chiaro che questi “viaggi straordinari” non sono avventure solitarie, ma passi fatti insieme a molte altre persone, l’uno dopo l’altro, cantando in coro.

Sulla loro pagina Facebook, qui, c’è un bellissimo tasto “acquista ora” per fare viaggiare il disco direttamente fino a casa vostra. Il tour è seguito da DNA concerti e partirà venerdì prossimo, 27 Marzo, da Prato. Qua sotto, le prime date.

Sadside Project, Voyages Extraordinaires