Insegna di Kagithane (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Insegna di Kagithane (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Fresca di rientro da Istanbul, ho ancora impresso dentro di me tutto i profumi, i colori e i sapori che ho avuto la fortuna di scoprire in questa città.
Ho visto posti bellissimi, vissuto situazioni inaspettate. In tre giorni ho fatto spola più volte tra due continenti e due culture e in mezzo a tutto questo ho trovato anche un concept store dove tutto ciò che si vende è fatto di carta.

Agendine di carta riciclata (Photo credits by Ilaria Frigeni)

Agendine di carta riciclata (Photo credits by Ilaria Frigeni)

Kagithane (che è anche il nome di uno dei quartieri di Istanbul) è un grazioso store che nasce nel centro di Karaköy, il piccolo ma sempre più vivace quartiere sulle rive del Bosforo che poco alla volta si sta colorando di caffetterie, librerie e concept store che riescono a coniugare tradizione turca e stile occidentale.

Dopo aver mangiato un panino con sgombro appena pescato-grigliato sotto il ponte di Galata, mi sono addentrata tra le meraviglie di carta di Kagithane e sono rimasta stupita dalla quantità di cose che possono essere realizzate utilizzandola.Al di là della porta d’ingresso ecco aprirsi davanti a me un mondo di oggettini, agendine, magneti, gadget, soprammobili, accessori.

Interno dello store (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Interno dello store (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Sembra così strano trovare in una città come Istanbul piena di Bazaar, tessuti, caos, spezie, colori che si sovrappongono in modo disordinato e confuso, uno spazio così delicato, silenzioso, composto nella sua vivacità.
Persino la sua proprietaria aveva uno sguardo quasi intimidito mentre mi muovevo con il mio Iphone insolente a scattare qualche foto per l’articolo e quando tentavo di farle qualche domanda sussurrava quasi scusandosi “Sorry, I don’t speak English”.

Perché sì a Istanbul, una megalopoli di 15milioni di abitanti ormai considerata quasi a tutti gli effetti occidentale e frequentata ogni giorno da turisti da tutto il mondo, è del tutto normale che una ragazza intorno ai 30 anni non sappia parlare inglese nonostante il suo abbigliamento, il suo gusto e la sua stessa attività “parlino” una lingua internazionale.

Impressioni su carta (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Impressioni su carta (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

In questo crocevia di storie che è Istanbul, ho imparato che niente è da dare per scontato e che anche un materiale semplice e malleabile come la carta può prendere vita in mille modi diversi conservando sempre un’originalità e un’anima tradizionale.

Origami magnetici (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Origami magnetici (Photo Credits by Ilaria Frigeni)

Mi piace pensare che non sia un caso se ho scoperto questo concept store proprio qui, dove due continenti così diversi si congiungono e vivono gli stessi spazi, dove la cultura è in continuo cambiamento.
Mi piace pensare che Istanbul sia paragonabile a un foglio di carta: leggero e tutto da riempire di idee, colori, disegni, sempre pronto a trasformarsi in qualcosa che non smetterà mai di lasciarci a bocca aperta.

Kagithane – Concept store di oggetti di carta
Dove: Kemankes Caddesi 10, Karaköy – Istanbul
Contatti&Social: FACEBOOK | WEBSITE | INSTAGRAM

__
Scopri tutti i CONCEPT STOR(I)ES di CosebelleMag: 
qui!