Unnataledicosebellelalberodiparolecondivise_cosebelle_01

Quest’anno vi proponiamo un gioco. Sì, per realizzare l’albero questo Natale abbiamo ideato un divertente e facilissimo tutorial di gruppo a costo zero. Dovrete munirvi solo di tavolette di legno di scarto di varie dimensioni, di uno spago resistente e di parole belle. Di tante parole belle legate all’anno che sta per chiudersi e di buon auspicio per quello che verrà. Il montaggio è davvero semplice e il risultato è assicurato: zero sprechi, materiali di riuso e poesia.

Questo è quello che abbiamo preparato noi della redazione. Che ne dite di giocare anche voi?

Unnataledicosebellelalberodiparolecondivise_cosebelle_02

Work in progress

Ricordate che l’unica accortezza da tenere bene a mente affinché il risultato riesca è la condivisione. Sedetevi attorno ad un tavolo con i vostri familiari, insieme a fratelli, nipoti, nonni, cugini oppure con i colleghi di lavoro o tra condòmini e, a turno, lasciate sul legno la vostra parola dell’anno, quella del cuore.

Un albero di Natale di parole belle in un ufficio o in un grigio cortile di città potrebbe essere davvero rivoluzionario.

Qualche piccolo consiglio: per poter inserire lo spago fate i fori utilizzando un trapano o un avvitatore con una punta da 6/8, in questo modo dovreste riuscire a forare qualsiasi tipo di spessore e di essenza di legno. Ricordate poi che per garantire la stabilità della struttura ed evitare che l’albero sia pendente da una parte piuttosto che da un’altra, dovrete ipotizzare i fori precisamente uno sotto l’altro, due per tavoletta, facendovi guidare dal modulo in cima alla piramide, quello che avete scelto come punta del vostro albero di natale.

Unnataledicosebellelalberodiparolecondivise_cosebelle_03

2 albero1

Unnataledicosebellelalberodiparolecondivise_cosebelle_04

“E quella maggioranza che vede nel Natale una sciocchezza (…) non si rende conto di quale enorme difesa di fronte alla stanchezza della vita, alle abitudini, ai tedi, alle fatiche, essa privi il bambino, e col bambino l’uomo, quando reprima e lanci l’interdetto a quello spirito di stupore.” Emanuele Samek Lodovici

E per i piccoli di casa non perdetevi il tutorial per il CALENDARIO DELL’AVVENTO!