suonarecosebellegodblesscomputers_cosebelle_00

Godblesscomputers.

Godblesscomputers nasce a Berlino e all’anagrafe è Lorenzo Nada, giovane producer ravennate, con un background hip hop e una genesi da dj, che ultimamente si è esibito sul palco dei più importanti festival italiani di musica elettronica: il Club to Club e il RoBOt. L’ultimo suo lavoro è Veleno, una miscela molto forte di tutto ciò che l’ha reso quello che è: mescola il passato hip hop con i synth electro, la dub music e aggiunge un pizzico di profondità soul con il calore dei campioni vocali. Veleno è una lotta tra la natura e le macchine che noi ci costruiamo sopra, una collisione tra l’elettronica e il campionamento di suoni organici (come quello del legno) che ci riportano alla nostra dimensione ancestrale.

Godblesscomputers ci fa ascoltare delle vere e proprie storie che sono come incantesimi, evocazioni di luoghi, momenti, situazioni. Il viaggio incomincia facendo il punto con “What We’ve lost”, ci addentriamo nel bosco vulnerabili e con “Icry” inizia il distacco dal passato. I loop vocali di “Nothing to Me” accompagnano fotogrammi di vita (il video, primo singolo estratto da Veleno, è un’autobiografia di immagini) e con “Seventh Floor” siamo nel cuore della lotta, col veleno che scorre nelle vene e fa aumentare i beats (cardiaci e non). “Collapse” è l’abbandono all’incanto e insieme una catarsi, “Yuan” sa di mondo e con “Orange” si arriva alla sublimazione.

La ricerca e il campionamento dei suoni naturali, trasportati nel mondo elettronico, da al disco quel non so che di alchemico. Veleno è fatto di emozioni e suggestioni, che a quanto pare funzionano bene perché sta piacendo davvero a molti.

Molto meno trascendentalmente, qua potete trovare le info per acquistare il vostro Veleno, sia in digitale che in vinile.
Molti complimenti e un grazie a Godblesscomputers, che ci ha lasciato l’antidoto nella musica stessa.

Lo potete ascoltare qui.