Carpa Koi Freehand opera di Ueo, Milano City Ink

Carpa Koi Freehand opera di Ueo, Milano City Ink

La carpa koi è uno dei simboli giapponesi più comuni e spesso viene inserito nelle composizioni di tipo tradizionale insieme ad altri elementi (acqua, fiori di loto, fiori di ciliegio). Come simbolo è molto antico e racchiude in sé molteplici significati: si ritrova infatti nelle principali culture orientali come emblema di longevità, coraggio, perseveranza; la sua immagine è spesso usata nelle espressioni augurali, viene effigiata sui tetti delle case per proteggerle ed è simbolo di virilità e audacia nella festa popolare dedicata ai giovani che cade il 5 maggio.

Carpa Koi opera di Fabrizio Divari, Toronto, Canada

Carpa Koi opera di Fabrizio Divari, Toronto, Canada

Un’antica leggenda giapponese narra di una carpa che, nuotando controcorrente e superando diversi ostacoli, riesce a risalire le rapide del fiume Giallo e ad attraversare la Porta del Drago; gli Dei, impressionati da tanto coraggio, la trasformarono in dragone e le donarono l’immortalità. Il significato attribuito a questo tatuaggio quindi è molto chiaro: metaforicamente parlando il percorso della carpa è quello della vita. Spesso ci troveremo ad affrontare prove ed ostacoli, a volte saremo costretti ad andare controcorrente, contro il pensiero comune, contro le cose che dovremmo fare. La ricerca di noi stessi e della nostra felicità spesso ci porterà a confrontarci con percorsi accidentati, ostacoli che sembrano insormontabili, correnti che cercheranno di indebolirci e spazzarci via. Soltanto con coraggio, tenacia, forza e perseveranza potremo andare avanti per la nostra strada superando tutte le avversità.

Carpa-drago opera di Fabio Stazi, The Ten Bells Tattoo, Roma

Carpa-drago opera di Fabio Stazi, The Ten Bells Tattoo, Roma

Un altro motivo per cui in Giappone si dice che la carpa sia simbolo di coraggio è che, a differenza degli altri pesci che tentano di fuggire, quando si trova sul tagliere la carpa non trema e rimane immobile: affronta la fine inevitabile con dignità come  un samurai e come dovrebbe fare ogni vero uomo.

Nei tatuaggi viene seguita un’iconografia piuttosto classica, lo stile del disegno può essere giapponese più o meno tradizionale ma solitamente la troviamo rivolta verso l’alto, circondata da acqua e spesso unita a fiori di loto o di ciliegio. In alcuni casi viene rappresentata come metà carpa e metà drago, nel momento della trasformazione in dragone.

Carpa Koi opera di Koji Ichimaru, Bologna

Carpa Koi opera di Koji Ichimaru, Bologna

__
Ami i tatuaggi? La rubrica bella per te è SOTTOPELLE!