Il rientro dalle ferie, almeno per me ma credo anche per tanti altri, è stato davvero traumatico.
Credo di aver bruciato il relax di due settimane di ferie in un paio di ore in ufficio e proprio mentre cercavo di ritrovare un po’ di quell’atmosfera di nullafacenza e pensavo a come inventarmi un’attività che potesse farmi scappare da quella scrivania, mi sono ritrovata tra le mani questo concept-cafè di Tokyo: il MAHIKA MANO, che tradotto in lingua comprensibile anche per chi vive al di fuori del paese del sol levante, suona come qualcosa di simile a “Caffè con le amache“.

Interno del locale (Photo Credits by Mahika Mano)

Interno del locale (Photo Credits by Mahika Mano)

Sarà che io il sogno di avere un’amaca in appartamento, sulla terrazza, in guardino o anche nel ripostiglio lo coltivo fin da quando sono bambina ma devo ammettere che a questa soluzione così geniale non ci avrei mai pensato.
Il Mahika Mano è un caffè/galleria senza sedie, dove le amache sono di due tipi: quelle classiche in cui sdraiarsi e farsi risucchiare completamente rischiando di cadere al trecentesimo tentativo di scendere e quelle più moderne, chiamiamole “verticali”, in cui puoi assecondare il tuo istinto più primordiale di scimmia lasciando penzolare le gambe all’infinito.

Interno (Photo Credits By Maihka Mano)

Interno (Photo Credits By Maihka Mano)

Dopo i primi 5 minuti di totale ammirazione per quest’intuizione in cui il concept del relax è soddisfatto a tutti i livelli (fisico/culinario/culturale), mi sono però immaginata appesa e incapace di coordinarmi per non cadere mentre arrivo a prendere il cocktail di erbe miracolose o la tartina di ingredienti dal nome impronunciabile che “ma sì, la mangiano tutti, manda giù anche tu”.
Ma si sa, i giapponesi sono famosi proprio per riuscire a rendere belle e invidiabili le cose più assurde e questa è una di quelle.

Cookies (Photo credits by Mahika Mano)

Cookies (Photo credits by Mahika Mano)

A dispetto del mood rilassato, per rendere il relax di questo spazio veramente fruibile a ogni livello, ci sono regole ben precise.
Le amache sono a disposizione dei clienti per un’ora e mezza e nel locale non sono ammessi bambini. Peccato, perché non sarebbe male far collaudare le amache anche a loro prima di acquistarle, dato che il MAHIKA MANO in realtà è anche lo showroom di Hammock 2000, famoso brand che ha lanciato le amache come pezzi irrinunciabili dell’interior design.

Cappuccino (Photo Credits by Mahika Mano)

Cappuccino (Photo Credits by Mahika Mano)

Che dire, dopo aver conosciuto MAHIKA MANO mi faccio qualche domanda. Ma se anche in una metropoli tentacolare e frenetica come Tokyo hanno trovato un modo così facile e divertente di rilassarsi, di cosa saremmo capaci noi in Italia dove tutti pensano che facciamo la “dolce vita”?

– Concept cafè 
Dove&Quando: Musashino/Tokyo, 2-8-1 Kichijoji Minami-cho – Lun./Sab. 12.00-20.00 – Dom. 12.00 – 22.00
Contatti&Social: info@mahikamano.com| FACEBOOK | WEBSITE

__
Scopri tutti i CONCEPT STOR(I)ES di CosebelleMag: qui!