COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_00

Caro Raf, la radio canta, ma pure la tele non scherza. E conduce per mano noi tapini che siamo divenuti teenager tutti ciccia e brufoli a suon di serie americane, incuranti del fatto che il 1° gennaio 1980 iniziava il decennio con ben 3, dico 3 anni bisestili, tra i più densi di avvenimenti, storie e personaggi di tutto il Secondo millennio.
E così il passaggio da Bim Bum Bam alle notti magiche di Italia 90 è avvenuto di sottecchi, con il faccione rassicurante di Bill Cosby, i primi turbamenti provocati dal sorriso sornione di Kirk Cameron, la sigla del Principe di Bel Air cantata tutta d’un fiato e le lotte tragicomiche dei muscolati sul campo del wresling, quando noi fanciulle ancora ignoravamo gli obbrobri della depilazione maschile.

COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_01

COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_02

Questi miti del piccolo schermo che ci hanno accompagnati con zainetti Invicta in spalla verso gli anni Novanta, in quella delicatissima fase che va dal Tegolino per merenda ai primi limoni, sono il filo conduttore della collezione di t-Shirt di Judy Rhum Edizioni per l’estate 2013: una linea di magliette bianche con simpatico taschino, da cui sbucano Bill Cosby, Magnum P.I., Willy il Principe di Bel-Air, Hulk Hogan.

COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_03
L’ edizione limitata 80’s Idols è disponibile su Etsy e prevede un packaging originale per i mesi più caldi, grazie alla busta a zip impermeabile a due scomparti, ideali per la spiaggia che scotta (cit.).

COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_04

COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_04 COSAERESTATODIQUESTIANNIOTTANTA_cosebelle_05

Il progetto altro non è che l’ultimissimo lavoro di questa talentuosa creativa, che cento ne pensa, mille ne fa, soprattutto nel campo dell’ illustrazione, a cui si dedica in tutte le sue varianti (fotografia&illustrazione, haiku&illustrazione, tantoaltro&illustrazione, specifica lei stessa nel suo profilo Facebook).

Creatività, handmade e ironia: ecco chi la scatterà la fotografia, caro Raf.


(Foto via Judy Rhum Edizioni)