pappaalpomodoro_cosebelle_00

Viva la pa-pa-pappa, col po-po-po-po-pomodoro, è un capo-po-po-polavoro!
Così cantava negli anni ’60 Rita Pavone nei panni di Giannino Stoppani. Come darle torto?! La pappa al pomodoro è un capolavoro di semplicità: basta un po’ di pane, dell’acqua o del brodo, un filo d’olio buono, qualche spicchio d’aglio e dei pomodori rossi ed il gioco è fatto.
Si può cucinare tutto l’anno, ma è d’estate, con l’arrivo dei pomodori rossi e del basilico che questo piatto acquista ancora più sapore. A casa mia la pappa si fa d’estate con il pomodoro fiorentino, quello un po’ schiacciato e costoluto, ma tranquilli, se non siete dei puristi della pappa, potete usare anche altri pomodori, basta che siano belli rossi e maturi. Su di una cosa però non si transige: il pane deve essere quello toscano senza sale.

pappaalpomodoro_cosebelle_01

Pappa al pomodoro

Ingredienti:

250g di pane raffermo

400g di pomodori

Basilico

Brodo vegetale

Due spicchi d’aglio

Olio

Sale e pepe

In un tegame far rosolare l’aglio con 4 cucchiai d’olio, dopodiché aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti e il basilico. Lasciate cuocere i pomodori per una ventina di minuti. Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete il pane tagliato a pezzetti, fatelo insaporire mescolando bene. Aggiungete il brodo, mescolare e lasciar cuocere fino a che il pane non si è completamente sfatto. Servire caldo o tiepido, con un filo d’olio a crudo.