HOTEL MISSONI_Cosebelle_02

E’ trascorsa una settimana dalla morte di Ottavio Missoni. In questi giorni non sono mancate le occasioni per raccogliere sul web o sulla carta stampata alcuni tasselli del suo percorso umano: la nascita a Zara, la carriera sportiva, l’attività imprenditoriale nella provincia di Varese, il ruolo della casualità e il legame con la famiglia, permeato, così almeno è stato restituito dalle cronace, di un’ umanità quasi “d’altri tempi”. Dal canto nostro, abbiamo deciso di presentarvi non una collezione moda, ma un luogo nel quale il gusto di Missoni per gli accostamenti trova compiuta realizzazione. Facciamo un passo indietro: è il 2009 e dalla collaborazione tra la casa di moda italiana e The Carlson Rezidor Hotel Group nasce, nel centro storico di Edimburgo, la prima struttura alberghiera legata al celebre marchio: l’ HOTEL MISSONI EDINBURGH.

HOTEL MISSONI_Cosebelle_05

Rosita Missoni è stata il direttore creativo di questo progetto, nel quale lo stile grafico, inconfondibile, del marito Ottavio, ha trovato traduzione in molteplici soluzioni decorative e di interior design. I segni iconici del marchio si rintracciano praticamente ovunque: rivestimenti parietali, biancheria da letto e da bagno, cuscini, pantofole, pavimenti,  vasi, stoviglie e anche negli accessori beauty, rigorosamente profumati con essenze sviluppate per Missoni. Eppure questo hotel rifugge dall’ autoreferenzialismo e dall’ autocelebrazione, grazie alla scelta di combinare alcuni dei punti di forza della maison, come il pattern a zig-zag, la presenza di motivi geometrici e il generoso ricorso al colore, con pezzi storici del design, capaci anche di legarsi al contesto. E’ il caso della celebre poltrona con schienale a graticcio in frassino nero dell’architetto e artista scozzese Charles Rennie Mackintosh, oggi prodotta da Cassina e inserita da Rosita Missoni tra gli arredi come omaggio al paese ospite. Nei setti piani della struttura sono presenti icone del design mondiale, tra cui alcuni mobili firmati Eero Saarinen e Arne Jacobson, selezionate secondo personali preferenze come si trattasse di un interno domestico. Il risultato? Nelle 136 accomodation, tra stanze e suite, così come nella spa boutique, nelle sale eventi e nel ristorante stellato si coglie un’aria familiare e accogliente. E queste immagini lo testimoniano.

HOTEL MISSONI_Cosebelle_03

HOTEL MISSONI_Cosebelle_04

HOTEL MISSONI_Cosebelle_07 HOTEL MISSONI_Cosebelle_01

HOTEL MISSONI_Cosebelle_06

L’HOTEL MISSONI EDINBURGH è anche su Facebook.


Ogni mese nella rubrica Questo blog non è un albergo le ragazze architetto e designer di Cosebelle Mag selezionano le strutture alberghiere e ricettive più interessanti, curiose e insolite in giro per il mondo.