06:04. Il treno lentamente lascia la stazione, il termos di caffè che traballa sul tavolino, nella testa l’assillante melodia del dolce risveglio di poche ore prima. Due cambi, un passaggio di confine, ore di sedili sintetici e facce sbattute più o meno come la propria. Progetto: un’audizione.

Kokyat per Oberon’s Grove

6a00d8341c4e3853ef0120a8bedc3c970b-800wi

Kokyat per Oberon’s Grove

6a00d8341c4e3853ef0120a8bfd52e970b-800wi

Kokyat per Oberon’s Grove

6a00d8341c4e3853ef01310f25ccaa970c-800wi

Kokyat per Oberon’s Grove

6a00d8341c4e3853ef01310f25d085970c-800wi

Kokyat per Oberon’s Grove

Ci si ritrova nell’ennesima città tra un centinaio di altri professionisti, per un lavoro non chiaro e senza sapere se e quanti ballerini stanno cercando. Solo una vaga idea di cosa aspettarsi e di cosa veramente siano alla ricerca.
Per strada facilmente si avvistano altri ballerini, tutti altrettanto sperduti ma altamente alternativi. Subito le chiacchiere cominciano, forse per sentirsi più vicini, più sicuri, ma anche per conoscere il “nemico”. Unico argomento di discussione: passate esperienze lavorative e immancabili domande tipo “conosci per caso un/a certo/a Pinco Pallino?”. Sì, perché il mondo della danza è come un piccolo villaggio travestito da metropoli.

L’audizione in sé assomiglia molto ad un qualsiasi colloquio di lavoro: diverse strategie, più o meno efficaci, per riuscire a vendere il proprio prodotto. Ci sono gradini ed eliminazioni da scavalcare cercando di mantenersi unici, speciali ed interessanti dalla mattina fino a sera inoltrata. Chi arriva a fine giornata viene semplicemente ricompensato con un magro “vi faremo sapere nelle prossime settimane. Chi, invece, si perde tra uno scalino e l’altro, si incammina verso la stazione per il primo treno verso casa e magari nell’attesa controlla l’email per sapere se è stato invitato alla prossima audizione.

Un piccolo consiglio: mai lasciare a casa un buon libro e la consapevolezza di se stessi indipendentemente dall’esito della giornata.


State leggendo la nuova rubrica mensile di Cosebelle Mag dedicata all’arte della danza.