Credevate di aver già messo tutte le Design Week in agenda?!

FDW 2012, format “De-Muse – Allestimenti d’autore in palazzi storici e musei”: BookAreaDesignBox | installazione a cura di AREA DESIGN – Università degli Studi di Firenze allestita presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Parigi, Londra & Vienna. E ancora Copenhagen, Bruxelles, Roma, Torino, quindi Stoccolma, poi ovviamente Milano… e su tutte Helsinki, Capitale del design 2012. No, mea culpa, la Florence Design Week 2012 non l’avevo – fino ad ora – considerata.

MIO concept store | da ottobre 2011 in via della Spada, 34 a Firenze

Giunta alla terza edizione, la manifestazione toscana, propone uno sguardo multidisciplinare e internazionale,  ancora sveicolato da logiche commerciali. Seppur non paragonabile, soprattutto per dimensioni, alle omologhe europee, la FDW ha il merito di lasciare al visitatore il piacere di muoversi con lentezza: in altre parole, qui non subirete l’ansia da prestazione, palpabile di fronte al calendario milanese e non per assenza di attrattive. Il consiglio è interpretearla come l’occasione per perdersi tra le vie del centro storico con la consapevolezza di scovare luoghi inediti e nuovi prodotti. Segnatelo in agenda: fino a domenica 27 maggio, avete un altro valido motivo per fare un salto sulle rive dell’Arno.

Russian Pavillon | Tavolo “Copenhagen” | Designed by SashaDasha Design

Dopo aver superato i mercati odorosi di pellami e aver lanciato uno sguardo – ossequioso – alle sempre mirabili architetture rinascimentali, preparatevi a una Firenze meno turistica. E’ quella delle accademie private (e dei loro deliziosi cortili), degli studi, dei concept store (e non parlo, solo, di  Luisa via Roma), dei boutique hotel e delle associazioni culturali: sulla mappa della FDW 2012 li troverete identificati come “cool places”, ma da queste parte li ribattezziamo posti belli. Se un passaggio al Russian Pavillon, allestito negli spazi Lungarno Collection sul Lungarno Acciaiuoli, rivela come anche a Mosca&dintorni le linee pulite e i segni asciutti abbiano cominciato a farsi strada, è dagli espositori italiani che arrivano alcune proposte da ricordare.

Monografia | Designed by Giovanni Bartolozzi | Gli scatti in Piazza Santa Croce sono di Michela Sardelli

Giovanni Bartolozzi, architetto e designer, firma Monografia, un tavolo da sofà, provvisto di due cavità inclinate per libri, riviste o cuscini. Una sorta di libreria orizzontale in legno, disponibile in diversi colori ed esposta nei locali di F-AIR FLORENCE ARTIST IN RESIDENCE, in via San Gallo 45R.

Monografia | Designed by Giovanni Bartolozzi

Sabrina Fossi, una delle tante donne designer partecipanti alla manifestazione fiorentina cui va il plauso di dedicare una speciale attenzione alle creazioni femminili, con CUBES propone un sistema modulare – cubi colorati di 10×10 cm – adatto alle decorazioni da muro così come alle finiture d’arredo: vi sembreranno delle ceramiche, ma sono mattonelle in legno.

Cubes | Designed by Sabrina Fossi industrial designer

Suo anche il progetto COLOREDSHAPE, in cui la classica abat-jour abbandona il volume per far posto alla sua sagoma: una scelta, opportunamente reinterpretata, rintracciabile anche in VANITY, la coppia di vasi da disporre a muro. Tutte queste creazioni sono esposte in Borgo Pinti, 20R, negli  spazi di FLY FASHION LOVES YOU, lo store in cui domenica 27, per la chiusura dell’evento, sarà ospitato un aperitivo.

Coloredshape | Designed by Sabrina Fossi industrial designer

Vanity | Designed by Sabrina Fossi industrial designer

Debutto ufficiale alla FDW 2012 per il promettente team to be IT, formato da sette architetti, quattro donne e tre uomini, che hanno scelto di unirsi dopo essere stati individualmente selezionati in occasione del “Festival del Progetto” di CASAIDEA 2012: ad maiora!

Save the date: FLORENCE DESIGN WEEK 2012, fino a domenica 27 maggio, varie location, Firenze.
Info e indirizzi al sito e su Facebook.