Una buona notizia per autentici appassionati.

Di questi tempi sembra quasi più facile pensare che un cammello riesca davvero a passare per la cruna di un ago piuttosto che qualcuno ti dia credito (o anche un credito). Eppure, esattamente dall’altra parte dello schermo, è facile immaginare cuori (ancora) animati da grandi speranze, menti reattive, mani capaci di dar vita a capolavori segreti.  In tanti, in Italia e altrove, si svegliano e trascorrono la giornata ritagliando porzioni di tempo per la propria passione,  quell’interesse, potente e prezioso, capace da generare piacere, entusiasmo, soddisfazione.

Anche queste devono essere state le sensazioni provate da Vittorio, quando nel 2009, zaino in spalla, ha percorso a piedi e a nuoto gli oltre 8000 chilometri del litorale italiano. Simile stato d’animo per Alois, con il suo debole per le navi da guerra e per Andrea, impegnato, fin dai tredici anni, a realizzare una storia delle città a partire dai graffiti. Sono loro alcuni dei vincitori della 1° edizione del Premio “La Seconda Luna”, un “contenitore che raccoglie e valorizza tutte le passioni umane”, ideato a Laives, una cittadina nelle provincia di Bolzano.

La buona notizia – da diffondere – è che la candidature sono di nuovo aperte: ci si può iscrivere, gratuitamente, fino a ottobre 2012. In gruppo o singolarmente, chiunque coltivi una passione o un hobby in qualsiasi ambito (compresi quanti sono riusciti a tradurlo in un mestiere) e sia residente in UE o nei territori confinanti al suo interno – Andorra, Città del Vaticano, Liechtenstein, Oblast di Kaliningrad, Principato di Monaco, San Marino, Svizzera – può partecipare. In palio 26.000 euro, divisi in più categorie.

Un riconoscimento è previsto per chi segnala un amico: inviando i riferimenti di una persona appassionata, l’organizzazione provvederà a mettersi sulle sue tracce e, qualora il vincitore del premio dovesse essere proprio lui, un 10% del riconoscimento sarà assegnato a chi ha fornito il primo contatto. A valutare i partecipanti è stata nominata una giuria composta da intellettuali, giornalisti e personalità provenienti da diverse discipline. Le occasioni sono rare, meglio non lasciarle sfuggire. In bocca al lupo a tutti! 😉

Bando, info e curiosità al sito e su Facebook.