Giocattoli magici.

A volte mi sento una fuori di testa a tenere ancora nella mia camera alcuni giochi d’infanzia a cui sono affezionata. Ormai ho creato i miei altari divinatori di feticci di ogni genere in alcuni punti della stanza…

Conosco qualche amica che è come me e penso che effettivamente qualche rotella spostata dovremmo averla, tuttavia quando mi imbatto in blog di questo genere, come questo qui, capisco che forse non ho fatto nulla di male. Il gioco in questione è la villa Precious Places di Fisher Price, in cui tramite calamite e “chiavi magiche” potevi spostare i personaggi all’interno degli spazi abitativi, accendere luci e far scattare trabocchetti. Si era il deus ex machina di tutta la questione insomma, anche se a ripensarci oggi non capisco cosa ci provassi di così emozionante… vabbè.

La pazza del blog Precious Places Collector intanto scrive pagine e pagine su ogni personaggio e da brava pignola non si perde nulla, nè stickers, nè istruzioni di montaggio, nè suggerimenti agli utenti. Credo che questa sia una vera follia, e forse non ve ne frega nulla di questo post, ma vi dirò che la ammiro… chapeau per la collezionatrice pazza!