#1 Making together

E’ una questione di cuore. E per il bene dei lettori, mai li avremmo abbandonati all’alba della Milano Design Week (Milano, 17/22 aprile 2012). Così, ad un mese dall’inaugurazione del Salone Internazionale del Mobile e, ovviamente, del Fuori Salone, iniziamo a conoscere i progetti dell’edizione 2012.

Numen/For Use, Flying carpet

“Collaborazione” è la keyword di Making Together, prima tappa che suggeriamo nel circuito Ventura Lambrate. Nello Spazio Logotel (*) la condivisione creativa nel campo del design sarà indagata attraverso tre modalità: una mostra sul rapporto design/partecipazione (dal 17 al 22 aprile), un evento, Shaping Tomorrow, in cui manager e imprenditori si confronteranno con speaker internazionali sulle diverse declinazioni del “making” – design, impresa, economia (ingresso su invito, giovedì 19 aprile) e una serie di progetti collaterali, promossi con il supporto dei partner.

Numen/For Use, Flying carpet

Perchè merita la visita? Se, magari proprio su Cosebelle, avete apprezzato i Numen / For Use e le loro sculture abitabili hanno generato in voi moti di curiosità, è arrivata l’occasione per mettervi alla prova. Dopo l’anteprima dello scorso novembre al salone Neue Räume di Zurigo, arriva in Italia Tuft, prevedibilmente progetto simbolo di Making Together. Un plauso alla scelta: quale migliore strumento per indagare il concetto di relazione fisica tra pubblico/spazio di un intervento dei Numen / For Use?

Dominic Wilcox

Da non sottovalutare nessuna delle performance creative e dei laboratori sperimentali ideati dagli altri designer presenti allo Spazio Logotel: via Ventura 15 si candida a tappa obbligata di quanti desiderano misurarsi, in prima persona, con il design.  Con l’intervento “Between your thoughts and mine”, firmato dal designer britannico Dominic Wilcox sarà realizzato un oggetto scultura in grado di ingrandirsi con il contributo del pubblico. I  più audaci potranno diventare “agents provocateurs” tra gli eventi della zona Ventura Lambrate grazie a CriticalCity, pluripremiata startup web di gaming urbano.

CRITICALCITY UPLOAD1, Missione “Sfumature carminio per un nodo: Vai in un nodo vestito di rosso”

Dominic Wilcox, FIELD – Lacci di scarpe che diventano un campo

Il pubblico e il graphic designer svizzero Demian Conrad, attivo nell’ambito del communication design, saranno gli artefici di Fanatic Collaborative Magazine, un progetto editoriale estemporaneo, finalizzato alla creazione di una fanzine in sei numeri.

Demian Conrad, Foto-litogramma offset

Food design con la milanese Natascia Fenoglio che attraverso Mandala Chicle dimostrerà come un rifiuto alimentare notoriamente inutile, il chewing gum, possa diventare essenziale nella composizione di un  mandala collaborativo.

Natascia Fenoglio, “OMAGGIO A DAMIEN HIRST: 1500 FARFALLE COMMESTIBILI” – Mimesi Sens’ Fest.

Il microprocessore Arduino verrà impiegato dal compositore/ricercatore torinese Andrea Valle che, in prima assoluta, presenterà Macchina Logotelica, un’orchestra meccanica capace di eseguire spartiti modificati via telefono dai visitatori. Infine, chi sarà allo spazio Logotel mercoledì 18 aprile assisterà all’avvio di Barcamp Methods, progetto  del collettivo fondato da Michelangelo Pistoletto Love Difference: designer, artisti, architetti, operatori culturali potranno presentare, in forma spontanea, esperienze e progetti realizzati. Snark Space Making, ZUP Zuppa Urban Project, Istituto Hoffman e Fondazione Munari stimoleranno gli ospiti con una serie di experiential activities.

Pasticceria Love Difference, laboratori

Making Together – un progetto di Cristina Favini, Susanna Legrenzi e Stefano Maffei.

Numen / For Use con Andrea Valle, Dominic Wilcox, Demian Conrad, CriticalCity, Love Difference, Natascia Fenoglio // 17 – 22 aprile 2012 – Spazio Logotel, via Ventura 15, Ventura Lambrate – Milano

(*) Logotel è la service design company italiana che accompagna la crescita delle imprese nei processi di innovazione di sistema. Con un team composto da oltre 120 persone, ha sede a Milano nell’edificio dell’ex stabilimento Faema dove, nei suoi 2.000 mq di spazi organizzati secondo uno stile innovativo, ospita le numerose attività di business; l’azienda ha all’attivo 50 clienti e con essi sta sviluppando oltre 70 progetti. Nel 2011 Logotel ha coinvolto oltre 5.000 persone in progetti formativi, ha progettato e gestisce 22 business community, che permettono la connessione a oltre 40.000 persone.