11xCosebelle_CosebelleMagazine

L’agitazione e l’emozione crescono mano a mano che ci avviciniamo all’inaugurazione di quella che sarà la prima mostra che riunirà gran parte delle illustratrici di Cosebelle, ragazze così diverse tra loro legate da un profondo amore per l’illustrazione in ogni sua forma. In questo spazio ve le presentiamo una ad una, raccontandovi qualcosa di loro e mostrandovi alcuni loro lavori.

Oggi conosciamo Irene Servillo che si occupa di illustrazione dal 2010, cioè da quando ha finito gli studi in comunicazione visiva. Le piace creare immagini colorate, realizzate a mano con la tecnica del collage. Colleziona carte colorate che conserva per poi tagliuzzare all’occorrenza per la realizzazione di una nuova immagine.

CB: Da cosa cominci quando inizi a lavorare su un’illustrazione o su un progetto?

IS: Quando inizio un nuovo progetto riordino e faccio spazio, quando la scrivania è ben ordinata, inizio a fare piccoli schizzi a matita per decidere cosa voglio raccontare e come.

CB: C’è un posto che stimola la tua creatività, dove magari vai quando hai bisogno di ricaricarti?

IS: Una bella libreria o una mostra mi stimolano e mi ricaricano.

CB: Ci puoi dire come si svolge tecnicamente la realizzazione di un’ illustrazione e quanto tempo impieghi mediamente a completarne una?

IS: Solitamente realizzo un’ illustrazione partendo dagli schizzi, poi dipingo la carta, la tagliuzzo, la compongo e la incollo. Alla fine, se necessario, aggiungo dettagli con le matite.

CB: Un’illustratore/illustratrice che ammiri particolarmente?

IS: Ci sono diversi illustratori che ammiro molto ma il mio primo amore è stato Sara Fanelli.

CB: Una cosabella.

IS: Napoli

L’appuntamento con le illustrazioni di Irene e quelle di altre 10 bravissime illustratrici è a Roma dal 14 al 27 Marzo presso Pierrot Le Fou, Via del boschetto 34, Rione Monti, Fermata Cavour – Metro B